Video

Il filo e le tracce - XXmiglia

Il filo e le tracce - XXmiglia è una delle tre restituzioni previste dalla ricerca sul confine italo-francese nell'ambito del progetto Mobility of Memory, memory of mobility. Western Mediterranean Crossings in the XX and XXI centuries finanziato dalla Fundação para a Ciência e a Tecnologia e basato al Centro de Esudos Sociais, dell’Università di Coimbra (2017-2023).

Il filo e le tracce - XXmiglia scaturisce da immagini raccolte durante i sopralluoghi realizzati a Ventimiglia, al confine con la Francia e riproduce la camminata lungo il passo della Morte. Le immagini e le fotografie si alternano ad un testo scritto che appare in video in poche frasi sintetiche e parole chiave che cercano di analizzare il dispositivo di confine, di comprendere come funziona e quali siano le sue caratteristiche. Nel testo si comprende come avviene il processo di soggettivazione, tra esclusione e inclusione differenziale; quale sia la rilevanza dell'archivio coloniale nella definizione delle posizionalità e delle forme di mobilità. Ma il filo e le tracce parla anche di resistenze individuali e collettive. La scelta di adottare un linguaggio teorico e analitico è motivata dalla volontà di portare in evidenza i principali snodi concettuali che riguardano questo confine, come anche altri confini. essere riprodotto senza alcuna autorizzazione. Alla base di questa decisione vi è la scelta culturale di rendere liberi e accessibili a tutte e tutti i saperi critici, di permettere loro di circolare slegandoli dai brevetti e dal copyright.

 

Testo e immagini: Gabriele Proglio

Video: Martina Melilli e Caterina Erica Shanta

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now